claudiomarinotest Sicilia orientale...bellezza indescrivibile - Pantour

Sicilia orientale...bellezza indescrivibile

Sicilia orientale...bellezza indescrivibile
AUTO04
Aereo o treno
7giorni
Tour in auto

Profumo di mare, mandorle e cioccolato...numerose città della Sicilia orientale rappresentano la patria di prodotti tipici d'eccellenza reperibili soltanto in questa splendida regione. Durante questo delizioso viaggio il fascino della Sicilia vi stregherà giorno dopo giorno. Il Patrimonio artistico, la storia millenaria ed il paesaggio variegato renderanno questo tour in auto un'esperienza indescrivibile.

Itinerario consigliato

1° giorno: Apt Catania – dintorni di Catania
Arrivo all'aeroporto di Catania, ritiro dell'auto noleggiata e partenza per l'hotel situato nei dintorni di Catania. Sistemazione, cena libera e pernottamento.

2° giorno: Catania
Prima colazione e partenza per la visita di Catania. Città distrutta ben sette volte da eruzioni vulcaniche e da terremoti. Visita di Piazza Duomo con la Fontana dell’Elefante in pietra lavica, simbolo della città, in seguito il complesso benedettino di San Nicolò l'Arena formato da chiesa e monastero. La Chiesa di S. Nicolò l'Arena è la più grande della Sicilia, dalla cupola è possibile godere di una meravigliosa vista sulla città e sul porto; il monastero è caratterizzato dalla presenza di uno splendido organo e un notevole affresco di Giovanni Battista Pipari: il Trionfo delle Scienze e delle Arti. Pranzo libero. Nel pomeriggio passeggiata per la città, ottima occasione per degustare i prodotti tipici per eccellenza di Catania: i Cannoli di ricotta e le Olivette di Sant’agata, ricetta antichissima legata alla storia della Santa Patrona della città, dei dolcetti a forma di oliva, preparati con pasta di mandorla, colorati di verde e ricoperti di zucchero. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

3° giorno: Riviera dei Ciclopi – Acireale – Giardini Naxos
Prima colazione e partenza per la Riviera dei Ciclopi, zona costiera a nord di Catania che racchiude Aci Castello, Aci Trezza e Acireale, fu letteralmente “disegnata” nei secoli dalle colate laviche del Monte Etna ed avvolta da intriganti miti e leggende. Secondo i greci, queste zone sarebbero state abitate dai Ciclopi che qui avrebbero vissuto e lavorato dedicandosi, tra le altre cose, alla lavorazione del ferro, realizzando così i fulmini per Zeus, il dio dell'Olimpo. Passaggio per Aci Castello, nota per il suo Castello Normanno, di cui oggi resta la torre quadrangolare che ospita il Museo Civico ed il piccolo giardino botanico che vanta specie di piante grasse provenienti da tutto il mondo; Aci Trezza, il paese de “I Malavoglia” di Verga il cui paesaggio suggestivo è dominato dai “Faraglioni dei Ciclopi” che, secondo la leggenda, furono degli enormi sassi di pietra lavica scagliati dal gigante Polifemo contro Ulisse che lo aveva accecato. Pranzo libero. In questa zona non può mancare un assaggio di pesce, molluschi e crostacei che, vivendo in un fondale di roccia lavica, acquistano un sapore del tutto particolare. Proseguimento per Acireale, la città del barocco e del Carnevale le cui maschere sono molto simili a quelle di Viareggio. Visita di Piazza del Duomo con il Duomo dedicato all'Annunziata e Santa Venera (patrona della città) e la Basilica dei Santi Pietro e Paolo con il maestoso Campanile realizzato intorno al 1700. Trasferimento in hotel nei dintorni di Giardini Naxos. Cena libera e pernottamento.

4° giorno: Monte Etna - Taormina
Prima colazione e partenza per un'escursione sul Monte Etna, il vulcano attivo più grande d’Europa che domina tutta la provincia catanese. Brevi soste nei piccoli villaggi situati alle sue pendici per ammirare i paesaggi quasi “lunari” profondamente segnati da millenarie colate di lava. Arrivo ai Crateri Silvestri (2000 metri ca.) con possibilità di continuare l’escursione in jeep o funicolare fino ai Crateri Sommitali (2.500 metri ca.). Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata di Taormina “la perla dello Ionio” arroccata alle pendici di Monte Tauro. La pittoresca cittadina racchiude una superba fusione tra arte architettonica come il Tempietto Dorico e il Teatro greco-romano, magnifici edifici del '300 e '400 ed una scenografica natura selvaggia e seducente. Rientro in albergo, cena libera e pernottamento.

5° giorno: Siracusa – Ortigia
Prima colazione e partenza per Siracusa. Situata al riparo in una bella baia, questa affascinante città è costituita da una parte antica posta sull'isolotto di Ortigia (Patrimonio UNESCO) ed una parte più recente ubicata sulla terraferma. La città, che ospitò il filosofo Platone e diede i natali al matematico Archimede, fu la città più potente della Magna Grecia, la testimonianza di maggior interesse resta quella del Parco Archeologico che ospita il Teatro Greco, altissima espressione dell'architettura teatrale greca del V sec. a.C.. Pranzo libero. L'isola di Ortigia è celebre per il Castello Maniace, importante monumento del periodo svevo edificato per volere di Federico II; la Fonte Aretusa, uno specchio d'acqua che sfocia nel Porto di Siracusa avvolto da una leggenda seconda la quale la ninfa Aretusa per fuggire alle lusinghe del dio Alfeo si fece tramutare in fonte ma lui per intercessione degli dei si fece trasformare in fiume per riunirsi alla sua amata. Merita senz'altro una visita il mercato di Ortigia: profumo, colore e tradizione di Sicilia; da non perdere il formaggio di pecora allo zafferano e pepe nero e quello al pistacchio di Bronte. Sistemazione in hotel a Siracusa o dintorni. Cena libera e pernottamento.

6° giorno: Modica – Ragusa
Prima colazione e partenza alla volta di Modica, città dalla storia millenaria e gioiellino barocco della provincia di Ragusa. Visita della Chiesa di San Giorgio che domina il paesaggio dall'alto della sua imponente scalinata di 250 scalini ed ospita un monumentale organo con quattro tastiere e 300 canne; il Duomo di San Pietro, Patrimonio dell'UNESCO, è caratterizzato dall'interno suddiviso in 3 navate, 14 colonne, pavimenti in marmi policromi e decori incantevoli. Impossibile lasciare Modica senza assaggiare il suo delizioso cioccolato, preparato ancora oggi con la stessa tecnica delle origini e che l'ha resa celebre in tutto il mondo. Pranzo libero e proseguimento per Ragusa. Questa città è caratterizzata dalla particolare struttura urbanistica che, in seguito al terremoto del 1693, ha visto nascere una nuova Ragusa sulla collina sovrastante la parte esistente chiamata Ragusa Ibla. Il centro della nuova Ragusa è la Cattedrale di San Giovanni Battista con la sua facciata barocca ed il portale monumentale. Passeggiata per il percorso pedonale che conduce al quartiere di Ibla e sosta per qualche foto dal bellissimo belvedere. Sistemazione in hotel a Ragusa o dintorni. Cena libera e pernottamento.

L'alternativa al classico...a volte è bello poter vedere dal “vivo” ciò che si è visto più volte in tv. Le destinazioni di questa giornata possono regalare agli appassionati della serie “Il Commissario Montalbano” un salto a Vigata e Montelusa, le città immaginarie create da Camilleri che ripropongono, in alcune scene della fiction, rispettivamente le bellezze di Modica e Ragusa. Il borgo marinaro di Punta Secca, sempre in provincia di Ragusa, ospita sulla meravigliosa spiaggia la casa del commissario che in realtà è un B&B. Il Municipio di Scicli, comune del ragusano è la location del commissariato più seguito d'Italia e l'ufficio di Montalbano è proprio la stanza del sindaco del paese. Una tappa intrigante insomma e fuori dal comune, per chi apprezza la serie ed i bei paesaggi che la contraddistinguono.

7° giorno: Partenza
Prima colazione in hotel. In base agli orari di partenza del volo, trasferimento all'aeroporto di Catania e restituzione del veicolo.


Per accedere ai prezzi devi effettuare l'accesso

INDIETRO